LOGO

Benvenuti a
ACQUFORMOSA
FIRMOZA

PAESE APERTO
KATUND I HAPUR

21 > 25 agosto 2019

Programma Edizione 2019

21 Agosto

Ore 18.00 | Sala ex biblioteca
Incontro di formazione operatori SPRAR-SIPROIMI sul nuovo decreto sicurezza a cura dell’ASGI con l’Avv. Daniela Consoli

Ore 19.00 | Piazza Papas V. Matrangolo
Giochi per bambini a cura dell’Associazione News Generation Animation

Ore 21.00 | Piazza Limonello
Proiezione cortometraggio “Frontiera”, vincitore del David di Donatello a seguire proiezione del Film “Arbëria” saranno presenti i registi Alessandro De Gregorio, Francesca Olivieri e i protagonisti dei film. A fine serata cena sociale con Shtridëla me fasule edhe me qiqra

23 Agosto

Ore 18.00 | Sala ex biblioteca
Corso di formazione operatori SPRAR-SIPROIMI a cura dello Sprar Nazionale con l’Avv. Lucia Iuzzolino sul tema: Il nuovo modello Sprar - Siproimi

Ore 19.00 | Piazza Papas V. Matrangolo
Spettacolo di giocoleria “Meno per meno show” a cura del maestro Mattia Triuzzi

Ore 21.00 | Piazza Papas V. Matrangolo
III Edizione del Premio “Acquaformosa che Accoglie”. Oltre alle premiazioni, intermezzi musicali a cura di Badara Seck e il coro femminile Vuxhë Grash a seguire cena etnica offerta dall’Associazione Don Vincenzo Matrangolo

25 Agosto

Ore 19.00 | Bar Don Mimmi
Presentazione del libro di Umberto Ursetta “La Calabria che non si arrende”

Introduce e modera
Alessandro Capparelli

Intervengono
Capparelli Gennaro - Sindaco di Acquaformosa
Vincenzo Tamburi - Sindaco di San Basile
Umberto Ursetta  -Autore del libro
Conclude
Franco Iacucci - Presidente della Provincia di Cosenza

Ore 22.00 | Piazza Limonello
Concerto del gruppo “ALMAMEGRETTA”

22 Agosto

Ore 18.00 | Sala ex biblioteca
Incontro di formazione operatori SPRAR-SIPROIMI sulle esperienze nazionali dell’accoglienza a cura del CIAC di Parma con Michele Rossi; a seguire seminario di geopolitica internazionale con Maurizio Alfano

Ore 19.00 | Piazza Papas V. Matrangolo
Giochi per bambini - Il Clown Fragolino presenta: “Utopia di un Clown!!!“ niente paura…solo gioia”

Ore 21.00 | Piazza Papas V. Matrangolo
Concerto con il gruppo “Moussa Ndao Ensemble” Musica africana tradizionale afrobeat, reggae

24 Agosto

Ore 18.00 | Piazza Limonello
Partenza della Prima Edizione della “Maratona dell’Accoglienza“

Ore 20.30 | Piazza Limonello
Premiazione dei vincitori della Maratona

Ore 21.00 | Piazza Limonello
Concerto del gruppo “FOLKABBESTIA”

DISEGNO

Conferenza stampa
20 agosto 2019
Sala degli Stemmi, Provincia di Cosenza

STORIA DEL FESTIVAL

Il Festival delle Migrazioni, che si tiene dal 2011 ad  Acquaformosa (Cs), è organizzato dall’Associazione “don Vincenzo Matrangolo”, che gestisce i progetti Sprar, con la collaborazione del comune di  Acquaformosa, della Regione Calabria e dell’UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali).

Nel corso della sua storia il Festival ha avuto come mission la sensibilizzazione verso la tematica dell’immigrazione, tematica  quanto mai attuale visto il contesto internazionale e il momento  storico che ci colloca dinanzi a una delle più grandi emergenze  della storia recente. Quella delle migrazioni è una tematica da affrontare in modo  approfondito per stimolare una riflessione finalizzata a tradursi  in opera di accoglienza quotidiana verso i migranti, risorsa  da apprezzare e valorizzare. Ed è proprio questo lo scopo del Festival che da anni, attraverso convegni, dibattiti e testimonianze illustri cerca di sensibilizzare tutti, uomini e donne, grandi e piccini attraverso  iniziative capaci di raccogliere ad Acquaformosa tutte le anime  della società. Diversi sono stati gli ospiti che hanno animato le varie edizioni del Festival che nel corso degli anni è cresciuto sensibilmente  ed è, a oggi, uno dei principali eventi culturali per quanto  riguarda l’accoglienza e l’integrazione in Italia.

E, se nel 2013 era presente l’allora Ministro dell’Integrazione e  attuale Eurodeputata del Pd Cécile Kyenge, è dell’edizione  2015 il vero e proprio boom della manifestazione che è stata  attenzionata dai vari media nazionali.

La conferma della crescita del Festival si è avuta con l’edizione  2016. La manifestazione è stata presa di mira da Matteo Salvini e dai suoi sostenitori, i giornali nazionali hanno parlato  dell’accaduto.

Ma, proprio dopo l’edizione 2016, il Festival è  diventato oggetto di studio nel cuore d’Europa. Una delegazione, infatti, ha partecipato alla 34/esima  edizione del Festival des migrations, des cultures et de la citoyenneté in  Lussemburgo.

Un ulteriore balzo in avanti è stato registrato nell’edizione 2017, quella dei record. Oltre 50 testate giornalistiche di tutto il mondo hanno parlato dei contenuti del Festival e della novità di stagione: il premio Acquaformosa che Accoglie.

Proprio in occasione dell’assegnazione di questo riconoscimento è accaduto un fatto raccontato dalla cronaca come uno dei principali gesti di pace del 2017: l’abbraccio tra il Vescovo di Cassano, Mons. Francesco Savino e l’Imam di Acquaformosa,  Ahmed Berrou.

SCARICA I MATERIALI SOCIAL

IMMAGINE PROFILO FACEBOOK

IMMAGINE COPERTINA FACEBOOK