Programma Edizione 2018

23 agosto

Centro Minori "La casa di Roberta Lanzino", ore 10.00;
Laboratori musicali a cura del cantastorie senegalese Badara Seck

Sala ex Biblioteca Comunale, ore 17.00;
Incontro formativo per il operatori dei progetti SPRAR con Padre Mussie Zerai e Maurizio Alfano

Piazza Papas Vincenzo Matrangolo, ore 21.00;
Giornata a sostegno delle ONG
Convegno sul tema “Porti e menti aperti. Sì ai diritti No alle discriminazioni”.
Hanno già accolto l’invito: ANPI Calabria, Cgil Calabria, Save the Children, Emergency, Unhcr, Open Arms, Padre Mussie Zerai, Asgi, Medecins du monde, Legacoop Calabria Immigrazione, Presidente Provincia di Cosenza, Assessore Servizi Sociali e Lavoro della Regione Calabria, Arci Calabria, Agora Kroton, GD Calabria.
Modera e coordina il giornalista del Manifesto, Silvio Messinetti.

Nella serata:

  • Esibizione dell'artista senegalese Badara Seck;
  • Proiezione video sui soccorsi in mare e/o sulle attività delle ONG partecipanti;
  • Esposizione dei lavori del laboratorio di cucito delle beneficiarie ospiti del progeto SPRAR di Aquaformosa.
  • Cena etnica finale offerta dell'Associazione "Don Vincenzo Matrangolo".

24 agosto

Centro Minori "La casa di Roberta Lanzino", ore 10.00
Laboratori Musicali a cusa del cantastorie senegalese Badara Seck

Piazza Papas Vincenzo Matrangolo, ore 18.00;
Animazione, spettacolo di equilibrismo e giocoleria a cura di Demo

Sala ex Biblioteca Comunale, ore 19.00;
Inaugurazione mostra del maestro Senise Francesco (pittore Arbereshe)

Piazza Limonello, ore 21.30;
Concerto di Eugenio Finardi

25 agosto

Centro Minori "La casa di Roberta Lanzino", ore 10.00;
Laboratori musicali a cura del cantastorie senegalese Badara Seck

Piazza Papas Vincenso Matrangolo, ore 18.00
Animazione a cure di Team Fun Universe: baby dance, truccabimbi, giochi di animazione, mini disco e scivoli gonfiabili

Piazza Papas Vincenzo Matrangolo, ore 21.00;
Seconda edizione del premio "ACQUAFORMOSA CHE ACCOGLIE"
Riceveranno il premio:

  • Padre Mussie Zerai (impegno umanitario);
  • Donatella Loprieno e Maria Francesca D'Agostino (Docenti UNICAL);
  • Jacopo Storni (Giornalista e scrittore);
  • Associazione "La Terra di Piero".

Intervisteranno i premiati: Maurizio Alfano e Antonio Modaffari.
Nella serata:
  • Canti e musica del Senegal con Badara Seck e Canti e musica Arbereshe a cura di Anna Stratigò, con esibizione finale del coro Vuxhë Grash;
  • Esposizione dei lavori del laboratorio di cucito delle beneficiarie ospiti del progetto SPRAR di Acquaformosa;
  • Cena etnica finale offerta dell'Associazione "Don Vincenzo Matrangolo".

26 agosto

Piazza Limonello, ore 19.00;
Sfilata del sarto della Costa d'Avorio Issiaka Tapsoba, residente ad Acquaformosa ed ex ospite dell'Associazione "Don Vincenzo Matrangolo"

A seguire concerto Sud Sound System.

#festivaldellemigrazioni

Scarica i materiali social

Immagine del profilo Facebook

Immagine di copertina Facebook

20 agosto 2018 > Jonica Radio
Presentazione del Festival delle Migrazioni 2018

9 agosto 2018 - Sala degli Stemmi, Palazzo della Provincia di Cosenza
Conferenza stampa di presentazione del Festival delle Migrazioni 2018

STORIA DEL FESTIVAL

Il Festival delle Migrazioni, che si tiene dal 2011 ad  Acquaformosa (Cs), è organizzato dall’Associazione “don Vincenzo Matrangolo”, che gestisce i progetti Sprar, con la collaborazione del comune di  Acquaformosa, della Regione Calabria e dell’UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali).

Nel corso della sua storia il Festival ha avuto come mission la sensibilizzazione verso la tematica dell’immigrazione, tematica  quanto mai attuale visto il contesto internazionale e il momento  storico che ci colloca dinanzi a una delle più grandi emergenze  della storia recente. Quella delle migrazioni è una tematica da affrontare in modo  approfondito per stimolare una riflessione finalizzata a tradursi  in opera di accoglienza quotidiana verso i migranti, risorsa  da apprezzare e valorizzare. Ed è proprio questo lo scopo del Festival che da anni, attraverso convegni, dibattiti e testimonianze illustri cerca di sensibilizzare tutti, uomini e donne, grandi e piccini attraverso  iniziative capaci di raccogliere ad Acquaformosa tutte le anime  della società. Diversi sono stati gli ospiti che hanno animato le varie edizioni del Festival che nel corso degli anni è cresciuto sensibilmente  ed è, a oggi, uno dei principali eventi culturali per quanto  riguarda l’accoglienza e l’integrazione in Italia.

E, se nel 2013 era presente l’allora Ministro dell’Integrazione e  attuale Eurodeputata del Pd Cécile Kyenge, è dell’edizione  2015 il vero e proprio boom della manifestazione che è stata  attenzionata dai vari media nazionali.

La conferma della crescita del Festival si è avuta con l’edizione  2016. La manifestazione è stata presa di mira da Matteo Salvini e dai suoi sostenitori, i giornali nazionali hanno parlato  dell’accaduto.

Ma, proprio dopo l’edizione 2016, il Festival è  diventato oggetto di studio nel cuore d’Europa. Una delegazione, infatti, ha partecipato alla 34/esima  edizione del Festival des migrations, des cultures et de la citoyenneté in  Lussemburgo.

Un ulteriore balzo in avanti è stato registrato nell’edizione 2017, quella dei record. Oltre 50 testate giornalistiche di tutto il mondo hanno parlato dei contenuti del Festival e della novità di stagione: il premio Acquaformosa che Accoglie.

Proprio in occasione dell’assegnazione di questo riconoscimento è accaduto un fatto raccontato dalla cronaca come uno dei principali gesti di pace del 2017: l’abbraccio tra il Vescovo di Cassano, Mons. Francesco Savino e l’Imam di Acquaformosa,  Ahmed Berrou.

Chiudi il menu